RICETTE

Crackers con il gambo del broccolo: non si butta via niente!

3 Marzo 2021  Tempo di lettura: 2 min
 Preparazione: 20min
 Cottura: 25min
 Difficoltà: "facile"

La stagione del broccolo volge ormai al termine ma prima di dare l’arrivederci a questo ortaggio che ci ha accompagnato per tutto il periodo invernale vogliamo consigliarvi una ricetta che potrebbe dare una svolta zero waste agli aperitivi fatti in casa.
Vi suggeriamo come realizzare dei crackers al gusto di gambo di broccolo perfetti se accompagnati con salsa guacamole o con hummus fatto in casa con i ceci già cotti e avanzati.
Questi crackers hanno anche un gusto particolare grazie al lievito madre, vi abbiamo già suggerito come realizzarlo ma se avete dei gambi di broccolo e non avete il lievito madre, niente paura, potrete utilizzare anche il lievito normale.
Tra gli ingredienti troverete anche semi di sesamo non tostati e dei semi di lino, se non vi fanno impazzire non aggiungeteli all’impasto. Se invece siete pro semi, sbizzarritevi!

Ora è tempo di ingredienti! 

Ingredienti

  • 100 gr di purea di gambo del broccolo
  • 90 gr di lievito madre liquido
  • 30 gr di olio di oliva o di semi
  • 50 gr di farina
  • 30 gr di farina di ceci
  • semi di sesamo e di lino
  • un cucchiaino di sale
  • pepe o spezie a piacere

Ti manca un ingrediente?

Controlla sull’app Myfoody, potrai trovarli scontati fino al 50%

 

Procedimento

Per realizzare la purea di gambo del broccolo vi serviranno solo i gambi. Siamo sicuri che avrete già trovato una ricetta per gustare le infiorescenze.
Tagliate a fette i gambi di broccoli e cuoceteli in acqua bollente (senza salarla). Non c’è un tempo di cottura perché dipende dallo spessore dei gambi. Terminate la cottura solo quando i gambi risulteranno morbidi. Quando saranno cotti, frullate con un tritatutto o un minipimer.
Avete il vostro ingrediente zero waste quindi possiamo passare ai crackers. Unite tutti gli ingredienti in una ciotola e mescolate fino a realizzare un impasto quasi liquido ma soprattutto omogeneo.
Foderate una teglia con carta da forno e stendete l’impasto realizzato aiutandovi con un cucchiaio. Lo strato deve essere il più sottile possibile perché abbiamo usato anche il lievito, quindi i crackers cresceranno durante la cottura.
Salate l’impasto a vostro gradimento, potreste anche non farlo qualora vogliate gustare i vostri crackers senza sale.
Infornate il tutto a 160-170° per circa dieci minuti. Dopo questo tempo il vostro impasto risulterà più asciutto ma non del tutto cotto e croccante. Questo è il momento ideale per formare dei rettangoli che non dovrete separare.
Dopo questo procedimento infornate di nuovo per circa 10-15 minuti. I cracker prenderanno un colorito deciso, potremmo dire abbronzato. Ma state attenti a non bruciarli.
Fate asciugare i cracker, separateli lungo le linee che avete definito con il coltello durante la cottura et voilà, avete i vostri crackers zero waste ottimi per un aperitivo a base di verdure e soprattutto anti-spreco!