VIVI SOSTENIBILE

Il diritto a una dieta sana

21 Marzo 2016  Tempo di lettura: 3

Oggi vi parlerò’ di dieta sana e sprechi, tra fame e malnutrizione. Perche’, tra le pieghe del nostro sistema economico, esiste anche qualche paradosso.

Viviamo in un mondo capace, in teoria, di offrire a tutti i suoi abitanti una dieta diversificata e sana. Ciononostante, un quarto delle persone soffre di fame o malnutrizione, mentre un altro quarto mangia troppo ed è, di conseguenza, colpito da malattie generate da diete ricche di calorie e basse in nutrienti. È stato infatti stabilito che il più importante fattore che determina la salute umana è la dieta. Ma esiste un diritto ad una dieta sana?

Spaziando dall’analisi dell’obesità a quella della fame (due facce della stessa medaglia?), l’economista Robert Albittron propone un’illuminante fotografia dei fattori – economici, sociali, nutrizionali e politici – determinanti le abitudini alimentari del nostro tempo.

Principalmente focalizzato sul sistema americano, ma ricco di esempi  relativi a particolari cibi e realtà di paesi del Nord come del Sud del mondo, Albittron spiega in modo accessibile ed onnicomprensivo i fenomeni dell’obesità e della fame, trovando la loro origine nella presunta razionalità capitalista. Consiglio vivamente di leggere questo articolo per acquisire una visione panoramica della catena alimentare a livello mondiale.

Buona lettura!

Albritton, R. Between Obesity and Hunger: the Capitalist Food Industry IN Carole Counihan & Penny van Esterik (eds) Food and Culture: A Reader, Routledge, New York-London, 2013, p. 342-350.

Per un futuro migliore, per il cibo e per il pianeta, fai la tua spesa senza sprechi!

Scarica l’app!