RICETTE

Foglie di broccoli: non buttatele, usatele per un primo con le caserecce!

16 Ottobre 2019 • Tempo di lettura: < 1 min
 Preparazione: 15min
 Cottura: 15min
 Difficoltà: "facile"

I fiori dell’autunno sono arrivati: i broccoli, un alimento molto amato per il sapore e per il suo essere ipocalorico (questo ortaggio verde ha solo 27 kcal per 100 gr) tanto da essere consigliato dai dieteologi nelle diete. Per esaltare al massimo le proprietà dei broccoli gustateli lessi o al vapore e se l’odore sgradevole, che questo ortaggio sprigiona durante la cottura, vi frena dall’acquisto, abbiamo la soluzione: aggiungete qualche goccia di limone nell’acqua di cottura!

Ma cosa succede alle foglie dei broccoli? Vi abbiamo già consigliato una crema realizzata con gambi e foglie, ma abbiamo un primo piatto a spreco zero assolutamente da provare. 

Ingredienti per 4 persone

  • 360 g Caserecce
  • Gambo e foglie di broccolo 
  • 30 gr Mandorle pelate
  • 20 gr Mandorle a lamelle 
  • 60 gr Pecorino sardo grattugiato 
  • Olio extravergine di oliva
  • Pancetta tesa 10 fette
  • Pepe bianco e sale q.b

Ti manca un ingrediente?

Controlla sull’app Myfoody, potrai trovarli scontati fino al 50%

 

Procedimento per riutilizzare le foglie di broccoli


Pulite i broccoli separando le cime da gambi e foglie. Lavate il gambo e le foglie di broccoli e pelate questi preziosi scarti con un pelapatate. Tagliate il tutto a striscioline e quando l’acqua sarà calda salate e tuffate gambi e foglie. Lasciate cuocere il tutto per 10 minuti.
Scolate la verdura e non buttate l’acqua di cottura della vostra verdura.
Frullate nel mixer le foglie dei broccoli e i gambi, il pecorino e le mandorle. Aggiungete dell’olio per ottenere una crema dalla consistenza morbida.

Se volete dare l’ultimo tocco al piatto, disponete su un foglio di carta da forno la pancetta e lasciatela cuocere per 5 minuti in forno a 200°. Diventeranno croccanti e dorate. 

Potete cuocere le caserecce nell’acqua in cui avete bollito i broccoli. A cottura terminata scolate e riutilizzate ancora una volta l’acqua di cottura per sgrassare anche lo sporco più ostinato da piatti e pentole. 

Matematica in cucina


I broccoli non sono preziosi solo in cucina ma anche in geometria. Come? 

Dobbiamo scomodare il matematico polacco Benoit Mandelbrot e la sua formula sulla teoria dei frattali formulata nel 1975, basata sul concetto dell’autosimilitudine.
Per spiegare il concetto delle figure geometriche che ricorrono sempre uguali, anche se su scala diversa, lo studioso fa riferimento ai broccoli. 

Come i frattali, la testa di broccolo è divisibile in cime: le più piccole sono la riproduzione del broccolo intero e si continua così dividendo le cime in piccoli fiori. E con una lente d’ingrandimento si potrebbe andare avanti a lungo!
I broccoli non smentiscono mai la loro perfezione nelle scienze geometriche e culinarie! 🙂