RICETTE

Gambi degli asparagi: polvere magica per un sapore a spreco zero!

23 Aprile 2020  Tempo di lettura: 2–3 min
 Preparazione: 8min
 Cottura: 300min
 Difficoltà: "facile"

Avrete sicuramente sentito più di una volta il detto “Una rondine non fa primavera, ma un asparago sì!” perché questo ortaggio è di stagione solo da marzo fino a maggio, un periodo breve ma intenso! Ma dalla cucina a spreco zero vogliamo recuperare un metodo per gustare l’asparago durante tutto l’anno. Come? Con la polvere di asparagi realizzata con gli scarti di questo ortaggio

Un insaporitore vegetale che ci assicura durante tutto il corso dell’anno le stesse proprietà degli asparagi: sali minerali a volontà come calcio, fosforo, magnesio, potassio e vitamine C e B9.
La cosa positiva del realizzare questa polvere? Darete un senso alle parti legnose del gambo e alle pellicine esterne che molto spesso avete gettato nel bidone dell’umido e avrete un valido alleato per insaporire risotti, insalate, minestroni e vellutate, un must have in dispensa di cui non avete mai sentito il bisogno, fino ad ora! 🙂

Gli asparagi puliti potrete gustarli bolliti con un filo di olio.

Ma vediamo subito come realizzare questa polvere magica a spreco zero! 

Ingredienti

  • 300 g Asparagi (pellicine e gambi)
  • 100 g Sale grosso

Ti manca un ingrediente?

Controlla sull’app Myfoody, potrai trovarli scontati fino al 50%

 

Preparazione della polvere con scarti di asparagi

Lavate e pulite gli asparagi eliminando con cura la parte legnosa del gambo e le pellicine (mettetele da parte) e cucinate questo ortaggio come preferite.
Prendete gli “scarti”, sbollentateli per pochi minuti in acqua salata, scolateli e asciugateli. Sistemate gli scarti sulla griglia dell’essiccatore ad una temperatura di 40° per circa 8 ore, una ricetta ideale da fare durante lo smart working! 🙂 Alla fine delle 8 ore, inserite gli “scarti” degli asparagi nel bicchiere del mixer con del sale grosso. Mixate e tritate tutto, conservando la polvere di asparagi in dispensa, in barattoli di vetro riciclati. 

Non avete l’essiccatore? Nessun problema! Vi servirà il forno a 85° per circa 3 o 4 ore°.

Portiamo a tavola gli asparagi con un gusto tedesco!

Nonostante al primo posto nella produzione di asparagi ci sia la Cina, la Germania si classifica al secondo posto e ben il 95% della produzione è destinata al consumo fresco, a differenza della Cina dove il 95% della produzione è destinata all’industria della trasformazione (asparagi in scatola).

Per rendere onore all’amore dei tedeschi per gli asparagi vogliamo portare in tavola una zuppa tipica dei matrimoni tedeschi: un piatto a base di asparagi bianchi, caratterizzati da un sapore meno intenso rispetto all’asparago verde.
La zuppa a base di brodo di pollo contiene anche polpette di pollo, punte di asparagi, porri, cipolle e carote. Si possono aggiungere anche cavolfiori e piselli. 

Tutti mangiano la zuppa nuziale tedesca, dal sud al nord della Germania: sposi e ospiti la gustano come aperitivo. Un’usanza completamente diversa dalla nostra, ma si sa, ognuno realizza il matrimonio che preferisce. Noi siamo per quelli a spreco zero: ricordate i Bakers, la coppia inglese che ha organizzato un matrimonio a spreco zero

La particolarità di questa zuppa? Il brodo sembra quasi trasparente, perché viene cotto separatamente dagli altri ingredienti, e aggiunto successivamente nelle due ciotole contenenti polpette e verdure.

State ripensando al menù del vostro matrimonio o quello della cena, dopo questa scoperta? 🙂 

Gute Reise, Foodies!