RICETTE

Gelato al limone fatto in casa senza gelatiera: rinfrescante e a spreco zero

8 Luglio 2020  Tempo di lettura: 1–2
 Preparazione: 180min
 Cottura: 10min
 Difficoltà: "facile"

Giugno e luglio sono i mesi dei limoni ma anche dei gelati. Rinfrescarsi durante il periodo estivo è la parola d’ordine e perché non farlo in casa a spreco zero? Vogliamo suggerirvi come realizzare un gelato cremoso e freschissimo al limone, buccia annessa, sia chiaro! 

Non avete scuse: il nostro procedimento non prevede l’utilizzo della gelatiera quindi potrete realizzare il gelato in qualsiasi momento: avrete bisogno solo di pazienza e di limoni con buccia non trattata. Ci sono altri ingredienti e ve li sveliamo subito.

Ingredienti per 1 kg di gelato

  • 150 ml succo di limone
  • 200 ml acqua
  • 200 ml panna fresca liquida
  • 100 ml latte
  • 150 g zucchero
  • 10 g amido di mais (maizena)

Ti manca un ingrediente?

Controlla sull’app Myfoody, potrai trovarli scontati fino al 50%

 

Procedimento per realizzare il gelato al limone

Versate lo zucchero e l’amido, che avrete precedentemente setacciato, in una casseruola, mescolate e versate la panna liquida, il latte e l’acqua. Mescolate il tutto e fate cuocere a fiamma bassa, raggiungendo una temperatura di 80-85°. Continuate a mescolare fino a quando lo zucchero si sarà sciolto del tutto. La temperatura alta, ma non altissima, è indispensabile per la buona riuscita del vostro gelato quindi non permettete al composto di arrivare al bollore.

Versate la base del gelato in un contenitore largo e lasciate raffreddare in frigorifero per circa 2 ore.
Lavate i limoni, spremete e filtrate il succo per eliminare i residui di polpa e unite il succo al composto freddo del gelato insieme alla buccia grattugiata finemente. Mescolate e trasferite in freezer, ricordatevi di mescolare il composto ogni 30 minuti per almeno 2 ore e mezza. 

Trascorso questo tempo il gelato sarà pronto per essere servito con scorzette di buccia di limone, perché non si butta via niente. Se il gelato dovesse risultare troppo duro non preoccupatevi: dovrete solo lasciarlo a temperatura ambiente per 10 minuti prima di servirlo.

Sorbetto, gelato o granita

Sorbetto, gelato o granita: tre deliziose e rinfrescanti pause dal gusto estivo ma diverse sotto alcuni punti di vista: primo fra tutti quello degli ingredienti.
La granita la riconoscete per la consistenza granulosa e cristallina. Avrete bisogno solo di acqua, zucchero e succo di limone per prepararla in pochissimo tempo. 

Il gelato si sa è cremoso, la ricetta classica prevede l’utilizzo di panna e latte. Molti aggiungono anche zucchero e albume d’uovo sbattuto. Il procedimento richiede pazienza, ve l’abbiamo appena raccontato, ma l’attesa vale l’impresa! 🙂

Il sorbetto è una via di mezzo tra gelato e granita, per tutti coloro i quali non esiste solo il bianco o il nero. Questo dessert ha una consistenza morbida e non presenta i cristalli di ghiaccio. Il suo segreto? L’alta concentrazione di frutta che deve raggiungere almeno il 20% del composto finale; panna e latte non sono ammessi.