RICETTE

Polpette di pollo arrosto avanzato: leggere, nutrienti e antispreco!

8 Novembre 2019 • Tempo di lettura: < 1 min
 Preparazione: 20min
 Cottura: 30min
 Difficoltà: "facile"

La cena è terminata, ma il pollo che avete preparato no. Domani non sarà buonissimo solo se vi limitate a riscaldarlo; avrà un altro gusto, invece, se lo preparate seguendo questa ricetta a spreco zero!

Le polpette, si sa, sono la ricetta di recupero per eccellenza, la zia Anna ci aveva già consigliato una variante, anzi più di una, della sua regione: la Puglia.

Queste polpette che vi consigliamo oggi, invece, sono a base di pollo avanzato.
Prima di svelare gli ingredienti però parliamo di polpette, quelle buone, perché gli errori sono dietro l’angolo!

Non esagerate con le uova! Sì, sono degli addensanti naturali ma per 300/400g di impasto ve ne servirà solo uno. 

Equilibrio dinamico! Quando si dice “un pizzico di pepe e sale quanto basta” cosa vogliamo dire? Quanto basta! Nelle polpette il parmigiano è immancabile, ed è un ingrediente molto saporito, quindi andate a gusto e andateci piano con il sale! 🙂
Kompakt, parola chiave! Che siano fritte, al forno o al vapore il segreto delle polpette perfette è la compattezza dell’impasto, così facendo non si apriranno durante la cottura e non resteranno crude all’interno.

Brutte ma buone! Non è importante la forma ma la grandezza, cercate di fare le vostre polpette con il pollo avanzato delle stesse dimensioni così che possano raggiungere lo stesso livello di cottura.
Finalmente ci siamo, è ora di passare agli ingredienti.

Ingredienti

  • 450 grammi di pollo avanzato
  • 100 grammi di pangrattato
  • due patate
  • formaggio grattugiato
  • sale
  • un ciuffetto di prezzemolo
  • olio per friggere
  • buccia di limone (facoltativa)

Ti manca un ingrediente?

Controlla sull’app Myfoody, potrai trovarli scontati fino al 50%

 

Preparazione delle polpette con pollo avanzato

Lessate le patate e aspettate che si raffreddino. Quando saranno fredde potrete pelarle e schiacciarle grossolanamente.
Sminuzzate il pollo avanzato con il frullatore elettrico, aggiungete le patate schiacciate e continuate a frullare fino a quando il composto diventa omogeneo.
Versate il parmigiano, un pizzico di sale e del prezzemolo e continuate a frullare.
Quando l’impasto sarà ben amalgamato prendete un cucchiaio e, aiutandovi con le mani, create delle polpette.
Versate il pangrattato in un piatto fondo e tuffateci le polpette, facendole rotolare su entrambi i lati. Il tocco finale dello chef? Aggiungete un po’ di buccia di limone grattugiato nel pangrattato. La buccia del limone,  che molti considerano scarto, è un ingrediente utilissimo non solo in cucina.

Cuocete in forno a 180°, a forno preriscaldato per circa 20-30 minuti e servite le vostre polpette quando sono ancora calde.

pollo avanzato polpette

Carne bianca o rossa: l’impatto sull’ambiente

Che la carne abbia un impatto maggiore sull’ambiente rispetto ai cibi di origine vegetale è risaputo. La sua produzione, infatti, richiede maggiore energia, inoltre, l’allevamento è il principale responsabile di emissione di metano nell’atmosfera, ma le quantità variano al variare del tipo di carne.
Bovini e ovini hanno un impatto maggiore rispetto alle cosiddette carni bianche tra le quali rientra il pollame.
Se siete in cerca di un apporto proteico nella vostra dieta perché non fare una scelta più sostenibile? Carne bianca, uova e latticini sono una fonte di proteine e hanno un impatto ecologico inferiore. 

La carne rossa contiene una maggiore quantità di mioglobina, una proteina che trasporta l’ossigeno ai muscoli ed è questa che conferisce la colorazione rossa alla carne.
Quindi cosa possiamo definire carne bianca? Pollo, tacchino e coniglio.
Una scelta sostenibile che si rivela benefica anche per la vostra dieta perché pollo, tacchino e coniglio contengono meno grassi.

Scegliere se consumare carne o meno è uno stile di vita, essere consapevoli degli impatti può di certo aiutarci nella scelta e scegliere di non sprecare è una piccola azione quotidiana che tutti dovremmo fare per il benessere del nostro pianeta!