VIVI SOSTENIBILE

Tutti i trucchi per conservare e pulire gli asparagi a spreco zero!

13 Maggio 2020  Tempo di lettura: 6–7 min

Ricchissimi di vitamina A e B, fosforo, acido folico e tante altre proprietà e indovinate un po’? Gli asparagi sono poco calorici e non è un caso che la natura abbia deciso di farli crescere nei due mesi primaverili che anticipano l’estate. La prova costume interessa tutti! 🙂

Li avrete sicuramente acquistati freschi e dal colore verde brillante, un aspetto sodo e senza grinze lungo il gambo. Come fare per conservarli e pulirli per evitare gli sprechi? Vediamo subito! 🙂

Prima di iniziare vogliamo fare una distinzione: verdi e bianchi vanno trattati in maniera diversa perché necessitano di cure differenti. 

Asparagi verdi
Per conservare più a lungo questi ortaggi, prima di metterli in frigo, dovrete riporli in piedi in circa 2 cm d’acqua.

Asparagi bianchi
Metteteli in un contenitore completamente sommersi dall’acqua. Dopo una vita al buio, in assenza della normale fotosintesi, gli asparagi bianchi hanno un gusto più delicato e vogliono essere coccolati, a differenza degli asparagi verdi caratterizzati da un gusto più marcato e amaro!

Potrete lasciare gli asparagi uniti dallo spago: le regole di social distancing valide ad esempio tra patate e cipolle non valgono per gli asparagi! 🙂 

Con questi accorgimenti riuscirete a conservarli per circa 5 giorni prima di pulirli e mangiarli, ma anche qui ci sono dei suggerimenti che vogliamo darvi per evitare di sprecare anche la minima parte di questo ortaggio buonissimo. 

Pronti?

Punte-Gambe-Pellicine: non si spreca niente!

Punte – Gambe – Pellicine: non è un nuovo programma di dimagrimento ma le tre parti che costituiscono gli asparagi e che non dovrete sprecare perché buonissime in cucina. Basta solo ingegnarsi un po’!

Vediamo come comportarci con gli asparagi verdi: eliminate l’elastico che li unisce e lavateli sotto l’acqua corrente per eliminare i residui di terra. Adagiateli su un panno e asciugateli con la carta da cucina. Eliminate la parte finale del gambo e mettetela da parte, abbiamo una ricetta da suggerirvi.
Prendete un pelapatate o un coltellino e togliete le pellicine più esterne, mettete da parte anche queste, prima di bollire i vostri asparagi, perché gli scarti non esistono e abbiamo un’altra ricetta da consigliarvi!

Per quanto riguarda gli asparagi bianchi procedete nello stesso modo con il lavaggio ma non utilizzate un pelapatate per eliminare le pellicine: sarà sufficiente un coltellino.

Le proprietà degli asparagi

asparagi

La fase 2 è iniziata con l’arrivo degli asparagi: è un chiaro segnale della natura e vediamo perché!

Questi ortaggi sono l’alimento ideale per chi desidera perdere qualche chilo in più: contengono solo 25 kcal ogni 100 gr, sono depurativi e regolano, o meglio, calmano il nostro appetito. La verdura ideale per le cene post-quarantena! 🙂
L’azione depurativa è svolta dall’alto contenuto di fibre ma non finisce qui: possiamo considerarli anche come un integratore naturale in grado di contrastare l’invecchiamento cutaneo, la cellulite e rinforzare le difese immunitarie.
Composti al 90% da acqua e da vitamina A utile per il benessere della pelle, vitamina C utile per rinforzare le difese immunitarie e vitamina E conosciuta per il suo potere antiossidante.
Contengono anche calcio, indispensabile per la salute di ossa e denti, potassio e magnesio: due sostanze utilissime per il sistema nervoso centrale.

Con un bagaglio così ricco meglio fare scorta nei mesi primaverili, unico periodo in questi ortaggi sono di stagione!

Per un futuro migliore, per il cibo e per il pianeta, fai la tua spesa senza sprechi!

Scarica l’app!